Il perfetto abbinamento tra cibo e vino

Il perfetto abbinamento tra cibo e vino

Eccellenza italiana

Con la bella stagione possiamo dare il via libera alle Bollicine. L'Italia vanta una vasta scelta di vini Spumanti, abbiamo selezionato per te solo le eccellenze dei territori italiani storicamente vocati alla produzione di Bollicine: a Valdobbiadene con il Metodo Charmat del Prosecco Valdo, in Franciacorta con il Gran Cuvée Alma Brut e infine il Metodo Classico delle uve trentine con la rinomata cantina Ferrari e il suo Prosecco Brut

Flute e Tulipano: il calice più adatto

Per esaltare al meglio le qualità organolettiche del vino, scegli il bicchiere che più si adatta alla tipologia e al metodo di produzione del vino. Per il Metodo Charmat ti suggeriamo di utilizzare un calice ampio e non troppo alto: in questo caso è perfetto il Mezze Flute oppure un Tulipano largo. Per i vini Brut puoi invece utilizzare il classico Flute, ideale per preservare le bollicine .

Flute e Tulipano: il calice più adatto

Alici fritte e Prosecco Valdo

Saporite e croccanti, le Alici fritte trovano il matrimonio perfetto insieme al Prosecco Valdobbiadene ed alla sua ottima acidità che serve a contrastare l'untuosità del piatto. Questa bollicina è ideale al palato e con un effetto sgrassante per prepararti ad un altro boccone!

Alici fritte e Prosecco Valdo

Risotto mantecato al Parmigiano e Ferrari Brut

Un connubio elegante e un abbinamento perfetto: la freschezza gustativa del Ferrari Brut crea l'unione ideale con la tendenza dolce e grassa del risotto

Risotto mantecato al Parmigiano e Ferrari Brut

Crostini Salmone e Burro e Franciacorta DOCG

Un aperitivo raffinato a base di Franciacorta Brut DOCG alla temperatura di 8 / 10° in abbinamento a Crostini con Salmone e Burro. Scopri i nostri consigli per ottenere una crema al burro morbida e vellutata con pochissimi ingredienti.

Crostini Salmone e Burro e Franciacorta DOCG

Piemonte e Liguria

Il Piemonte è considerato una delle regioni enologiche più ricche d'Italia con 42 eccellenze di vini DOC e 16 DOCG . Già a partire dalle origini, la storia ci racconta che furono i Greci, a partire dai porti dall'attuale Liguria , ad avviare le prime produzioni vitivinicole. Il tempo e la dedizione dei viticoltori piemontesi hanno fatto il resto fino al punto da rendere celebre questa regione a livello mondiale. Seguiteci nel nostro viaggio del nord ovest Italia e lasciatevi deliziare dagli abbinamenti perfetti tra cibo e vino.

Il calice adatto ai Vini giovani

I Vini giovani e freschi, con una viva acidità richiedono una tipologia di calice che possa guidare il vino ai lati della lingua, più sensibili all'acidità. Vi consigliamo di utilizzare un calice con una forma dell'apertura che tenda ad allargarsi rispetto al corpo. Questa particolare forma dirige il liquido principalmente nella punta della lingua, più sensibile alla dolcezza.

Il calice adatto ai Vini giovani

Vitello tonnato e Barbera d'Asti Superiore DOCG

Il grande classico della cucina piemontese si abbina perfettamente al Barbera d'Asti Superiore DOCG, un vino storico e profondamente legato alle tradizioni contadine che ha saputo adattarsi nel tempo a diversi gusti, fino ad ottenere il riconoscimento della Denominazione Origine Controllata e Garantita

Vitello tonnato e Barbera d'Asti Superiore DOCG

Risotto alle Mele e Roero Arneis

Pochi ingredienti per un risotto semplice ma particolare, dal sapore fresco e delicato che si sposa perfettamente con il carattere leggero del Roero Arneis.

Risotto alle Mele e Roero Arneis

Panissa e Vermentino DOC

La Panissa è lo street food per eccellenza della cucina ligure. Scopri insieme a noi la facile ricetta per preparare la famosa polenta di ceci fritta e servila tagliata a bastoncini all'interno di un cono realizzato con fogli di carta assorbente. Abbina la Panissa ad un calice di Vermentino ben fresco per far sì che sprigioni tutti i suoi profumi.

Panissa e  Vermentino DOC

Friuli, Veneto e Alto Adige

Il Friuli è rinomato per essere la patria di uno dei vini più stimati al mondo . Stiamo parlando della Ribolla Gialla che con il suo vitigno è probabilmente considerata la varietà autoctona più antica. Ci spostiamo nel Veneto, con il Valpolicella Ripasso e la sua peculiarità di essere ripassato sulle vinacce, una consuetudine tipica dei suoi viticoltori, riconosciuta e regolamentata da oltre 60 anni. Passando infine per l'Alto Adige scopriamo uno Chardonnay DOC che viene fermentato in barrique e raggiunge la più alta pienezza morbida.

Tulipano e Baloon per il servizio

Ribolla Gialla e Chardonnay Alto Adige sono vini giovani e freschi che suggeriamo di servire all'interno del calice Tulipano. Grazie al suo corpo centrale più arrotondato questa tipologia di calice è ideale per esaltare il gusto e l'aroma del vino. Per il Valpolicella Ripasso utilizzate invece il calice Baloon, caratterizzato da un corpo centrale e allungato e da una larga apertura che permette una maggiore percezione olfattiva dei profumi e degli aromi che questo vino rosso sprigiona.

Tulipano e Baloon per il servizio

Aperitivo con Ribolla Gialla

Scopri la nostra selezione di prodotti per un delizioso aperitivo fatto in casa da accompagnare con un calice fresco di Ribolla Gialla

Aperitivo con Ribolla Gialla

Pasta e fagioli alla veneta e Valpolicella Ripasso

Pasta e fagioli è un evergreen della cucina italiana, un vero e proprio comfort food durante i mesi invernali. La variante "alla veneta" prevede anche l'utilizzo della carne che conferisce al piatto un sapore molto deciso ideale da abbinare al sapore pieno e vellutato del Valpolicella Ripasso.

Pasta e fagioli alla veneta e Valpolicella Ripasso

Spaghetti con burrata e Alici e Chardonnay Alto Adige DOC

Un primo piatto dal gusto inconfondibile, fatto di contrasti di sapori e consistenze. Un ingrediente speciale dà lo sprint finale a questa ricetta: i filetti di Alici Delicius del Mar Cantabrico, rinomati per la loro carnosità. Per la sua leggerezza e bassa gradazione il vino Chardonnay .

 Spaghetti con burrata e Alici e Chardonnay Alto Adige DOC

Vini toscani

La Toscana è rinomata in tutto il mondo per la produzione dei vini migliori e più pregiati d'Italia. I territori toscani sono attraversati dalle Strade del Vino, itinerari che collegano tutti i vini prodotti nella zona. Percorrerle significa fare un viaggio tra i sapori e le tradizioni toscane. Tra i vini toscani più conosciuti il Chianti occupa sicuramente una delle prime posizioni. Vino rosso di denominazione di origine controllata e garantita, costituito quasi esclusivamente da uve di vitigni Sangiovese, ha un colore brillante, un sapore asciutto e un odore forte ma piacevole. Anche alcuni vini bianchi, come la Vernaccia di San Gimignano - la prima DOCG italiana - sono da annoverarsi tra le eccellenze della regione, così come il Vin Santo, passito dalla lunghissima tradizione e ancora oggi vino rinomato anche all’estero

Il calice perfetto: Tulipano e Baloon

Per esaltare al meglio le caratteristiche olfattive e sensoriali del Chianti DOCG e del Morellino di Scansano DOCG consigliamo di servirli all'interno di un calice Baloon che, grazie al suo corpo piuttosto ampio, è in grado di consentire l'ossigenazione necessaria per i vini più maturi. La Vernaccia di San Gimignano DOCG, che possiamo considerare anch'esso un vino bianco strutturato, andrebbe servita all'interno di un calice Tulipano.

Il calice perfetto: Tulipano e Baloon

Zuppa di Gamberi e verdure dolci con Vernaccia di San Gimignano DOCG

Un piatto ricco e caldo, con il comfort delle zuppe ma con note marine date dal gambero, che lo rende adatto ad un abbinamento con la Vernaccia di San Gimignano DOCG. Ti suggeriamo di aprire questo vino mezz'ora prima di servirlo.

Zuppa di Gamberi e verdure dolci con Vernaccia di San Gimignano DOCG

Pappardelle al ragù di cinghiale e Morellino di Scansano DOCG

Piatto tipico della tradizione toscana. Ottimo sulle pappardelle saltate, con aggiunta di burro e formaggio e accompagnato da un vino rosso giovane e fermo, come il Morellino di Scansano DOCG.

Pappardelle al ragù di cinghiale e Morellino di Scansano DOCG

Selezione di salumi e Chianti DOCG

Un antipasto all'italiana intramontabile: tagliere di salumi accompagnato da un calice di vino rosso. Prova la nostra proposta di Chianti DOCG e ricorda di conservare il vino al riparo dal sole e in posizione orizzontale fino all'apertura.

Selezione di salumi e Chianti DOCG

Vini del centro Italia

La storia della viticoltura del centro Italia risale a tempi lontani ed è profondamente legata alla tradizione ed al consumo familiare. Non hanno tuttavia tardato ad arrivare molteplici riconoscimenti DOC e DOCG..

Calice da vino bianco complesso e Baloon

Il bicchiere adatto per degustare il Verdicchio DOC Classico è un calice con un corpo piuttosto ampio in grado di esaltare la consistenza del vino e per apprezzare il suo colore giallo paglierino ed i suoi riflessi dorati. Per il Rosso Piceno consigliamo un calice dalle dimensioni importanti, come il Baloon, per permettere la roteazione del vino in modo da ossigenarlo ed apprezzare la formazione degli archetti sulle pareti del bicchiere che ne indicano la consistenza.

Calice da vino bianco complesso e Baloon

Maccheroncini di Campofilone e ragù di salsiccia con Rosso Piceno DOC

Si chiamano "maccheroncini" ma in realtà è un tipo di pasta all'uovo lunga e sottile, simile ai capelli d'angelo. Risalgono addirittura al 1400 e hanno ricevuto la certificazione IGP. Questo formato di pasta si sposa egregiamente con sughi corposi ed in abbinamento ad un vino rosso della tradizione marchigiana. Qui vi proponiamo un Rosso Piceno DOC.

Maccheroncini di Campofilone e ragù di salsiccia con Rosso Piceno DOC

Selezione di Pecorini con Montepulciano d'Abruzzo DOC

Con i formaggi stagionati l'abbinamento con la mostarda è un must. Scopri la nostra selezione di pecorini da degustare insieme ad un calice di Montepulciano d'Abruzzo DOC

Selezione di Pecorini con Montepulciano d'Abruzzo DOC

Tartare di pesce e Verdicchio DOC Classico

Pochi ingredienti, semplici e di altissima qualità per chi non ha molto tempo ma vuole fare un figurone. Ideale anche per chi ama il gusto del pesce crudo. Vi proponiamo questa ricetta in abbinamento al Verdicchio Classico DOC, da servire preferibilmente alla temperatura di 10 ° - 12°.

Tartare di pesce e Verdicchio DOC Classico

Vini del sud Italia e Isole

Abbiamo selezionato per voi 3 vini tra i migliori del sud Italia e delle Isole. La Falanghina del Sannio DOC è ottenuta da uve 100% Falanghina. E' un vino giovane, fresco e versatile, adatto soprattutto alla bella stagione e alla tavola di tutti i giorni. Il Rosè di Alghero costituisce una valida alternativa alle bollicine servite come aperitivo., ottimo in abbinamento ad una Tempura di Verdure in grado di esaltare il suo gusto aromatico e fragrante. Lasciatevi infine ispirare dalla nostra proposta di Primitivo Salento IGT, un vino rosso giovane ma allo stesso tempo morbido e corposo.

Il calice perfetto

La Falanghina del Sannio DOC è un vino bianco leggero che andrebbe servito all'interno di un calice con un corpo non troppo ampio per apprezzare maggiormente le sue sfumature verdoline. Per il Rosè di Alghero sarà perfetto il calice Tulipano che spingerà il vino verso la punta della lingua maggiormente sensibile alla dolcezza. Suggeriamo invece di servire il Primitivo Salento IGT di un calice classico da vino rosso che con la sua forma rotondeggiante permetterà di apprezzare il colore limpido di questo vino.

Il calice perfetto

Fettuccine avocado e basilico e Falanghina del Sannio DOC

Un piatto vegetariano e molto veloce da preparare che si sposa magnificamente con la freschezza e l'ottima acidità della Flanghina. Per gustare al meglio questo vino suggeriamo di servirlo ad una temperatura di 10°-12°.

Fettuccine  avocado e basilico e Falanghina  del Sannio DOC

Frittura Vegetariana e Rosè di Alghero DOC

Un antipasto insolito ma di grande effetto. Prova la nostra ricetta per la Frittura Vegetariana insieme ad un calice di vino Rosè di Alghero per stupire tutti palati.

Frittura Vegetariana e Rosè di Alghero  DOC

Degustazione di formaggi stagionati con Primitivo Salento IGT

Un buon bicchiere di vino rosso e formaggio è ormai diventata un'abitudine gourmet. Scopri la nostra selezione di Formaggi Stagionati da degustare insieme ad un calice di Primitivo Salento IGT servito alla temperatura di 18°-20°.

Degustazione di formaggi stagionati con Primitivo Salento IGT