Terre d'Italia

Terre d'Italia Fregola 500 g

Terre d'Italia Fregola 500 g

Terre d'Italia

Terre d'Italia Fregola 500 g

€ 3,70 al kg/500.0 g € 1,85

Prodotto al momento non disponibile

Informazioni

Ingredienti

  • Semola di grano duro
  • Acqua
  • Può contenere tracce di soia

Allergeni

Potrebbe contenere Soia Contiene Grano/Frumento

100g
Energia 1508 kJ
356 kcal
Grassi 1,5 g
di cui acidi grassi saturi 0,4 g
Carboidrati 71 g
di cui zuccheri 3,4 g
Fibre 3,0 g
Proteine 13 g
Sale <0,01 g

Pasta di semola di grano duro

Conservazione

AmbienteConservare in luogo asciutto, lontano da fonti di calore.

Modalità di preparazione

Perfetta per la preparazione di primi a base di pesce e crostacei, o per la preparazione di minestre. Consigli per la preparazione: Cuocere per almeno 9 minuti e comunque fino a cottura desiderata.

Marketing

La produzione della "fregula" ha origini certamente antiche. Il primo documento storico a farne menzione è lo Statut dei Mugnai di Tempio Pausana risalente al XVI secolo, in cui si regolamenta la preparazione, che doveva avvenire rigorosamente dal lunedì al venerdì, per potere destinare ai campi l'acqua del sabato e della domenica. Si potrebbe pensare che la fregola possa essere il frutto di uno scambio culturale con i popoli Fenici, Punici e Cartaginesi.

Produttore

Terre d'Italia All'origine del gusto

Sede

Per GS S.p.A. via Caldera, 21 20153 Milano Prodotto e confezionato da Brundu S.r.l. nello stabilimento di via Z.I. Cabu Abbas 07048 Torralba (SS) Italia

Paese di origine

Paese di Produzione Italia Paese di Confezionamento Italia

Origine

Origine Altro Testo Paese di coltivazione del grano: Italia | Paese di molitura: Italia Luogo di provenienza Sardegna

Informazioni Raccolta Differenziata

Sacchetto Plastica - Largamente riciclabile

Altre Informazioni Raccolta Differenziata

Sacchetto - Plastica La raccolta differenziata dagli imballaggi contribuisce attivamente alla protezione dell'ambiente Per maggiori informazioni sulle modalità di raccolta differenziata consulta il regolamento del tuo comune