Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter

Tagliare le unghie al proprio gatto Amore per i gatti

  1. Argomento Cura del gattoIgiene
  2. Le unghie sono parte integrante della natura felina e anche se un gatto di casa non deve cacciare o marcare il territorio, il loro stato ne influenza il naturale comportamento.

  3. Condividi

I gatti sono creature straordinarie in grado di apprendere molto velocemente. Per questo il miglior approccio per imparare ad accettare la mani-pedicure necessaria è insegnarglielo fin da piccoli. Infatti fino ai 3-6 mesi di età, i micetti non hanno ancora perfezionato l’uso delle proprie zampette unghiate per cui saranno addirittura felici di avere il nostro aiuto.

Armiamoci allora di pazienza - può volerci anche un mese - e di un tronchesino adatto, ideale quello con l’impugnatura a forbice che si trova anche nei supermercati. A seconda della personalità, il micio potrebbe accettare il trattamento completo in un’unica seduta oppure una zampetta alla volta o magari addirittura un’unghia alla volta; normalmente si fanno due unghie. Il momento migliore è quando è in fase di relax o addormentato. Meglio non provare mai che cosa succede quando il micio è in fase di gioco o è comunque dinamico ed eccitato!



Buono a sapersi

Una volta riusciti nel nostro intento, è fondamentale massaggiargli la zampetta e coccolarlo per lenirgli l’eventuale fastidio, fargli capire quanto siamo contenti di lui e, ovviamente, quanto bene gli vogliamo.

Ti potrebbe piacere anche...