Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter
I consigli per non perdere mai di vista la sicurezza stradale

I consigli per non perdere mai di vista la sicurezza stradale

Dopo alcuni anni in cui si registrava un costante calo delle vittime causate da incidenti stradali, nel 2015 il trend positivo si è interrotto e l’incremento della mortalità rispetto all’anno precedente è stato pari all’1%.

La sicurezza stradale deve essere la nostra priorità.

“Sulla buona strada”, una campagna del governo sulla sicurezza stradale

Per contrastare questa inversione di tendenza, il Governo Italiano ha recentemente promosso la campagna di comunicazione “Sulla buona strada”, volta a ricordare agli italiani le regole base da rispettare per garantire a tutti un viaggio più sicuro.

I comportamenti virtuosi da seguire non sono molti e sulla carta li conosciamo tutti. Richiedono solo un po’ di attenzione e il rispetto del Codice della Strada.

Nel caso ci fossimo dimenticati cosa impone il codice stradale in materia di sicurezza, meglio rinfrescarsi la memoria.

Per una guida sicura...non parlare al cellulare!

1) Mentre siamo alla guida, mettiamo il telefonino nel vano porta oggetti e concentriamoci solo sulla strada e sul benessere nostro e degli altri viaggiatori. 

Il rischio di incidente per chi utilizza il cellulare durante la guida è fino a 4 volte superiore rispetto a chi non ne fa uso. Bando dunque a sms, selfie, like o caccia ai Pokémon e se proprio dobbiamo rispondere a una telefonata allora dotiamoci di auricolari. Si evitano così incidenti, multe salate e la decurtazione di fino a 5 punti della patente!

Non utilizzare il cellulare alla guida

Il seggiolino omologato per bambini

2) Perché mettere a rischio la sicurezza dei più piccoli a bordo? Con i seggiolini non si scherza: i bimbi devono avere il loro seggiolino omologato anche per i tragitti più brevi. Lasciamoli protestare se fanno capricci, ma non cediamo su questa regola: ne va della loro vita! Non è un’esagerazione: nel caso di un grave incidente automobilistico la probabilità di sopravvivenza di un bambino sistemato correttamente è stimata tra il 70% e l’80%.

Proteggi il tuo bimbo a bordo

Allaccia sempre la cintura di sicurezza!

3) A proposito di sistemi di ritenuta, diamo il buon esempio e allacciamo sempre le cinture di sicurezza: il rischio di morte è doppio per chi non le usa. Si è stimato che se tutti utilizzassero le cinture, ogni anno in Italia morirebbero 300 persone in meno. Facciamolo diventare un gesto automatico, può salvarci la vita!

La cintura che ti può salvare la vita

Sei ubriaco? Chiedi ad un amico di guidare al posto tuo

4) È bene ricordare di rispettare i limiti di velocità e di non mettersi alla guida in stato di ebbrezza. In caso contrario mettiamo a rischio non solo il nostro portafoglio e la patente se venissimo intercettati dalla polizia stradale, ma rischiamo la vita. La nostra, quella di chi viaggia con noi e quella di chi ha la sfortuna di incrociarci sulla strada.

Rispetta i limiti di velocità

Attenzione agli amanti delle due ruote!

5) Gli incidenti stradali non coinvolgono però solo gli automobilisti. Anzi, i più a rischio sono spesso i conducenti di veicoli a due ruote, che siano moto di grande cilindrata, scooter o biciclette. L’uso di caschi integrali è essenziale per chi ama le due ruote, ma non basta. Il codice della strada prevede per i ciclisti l’utilizzo di dispositivi di illuminazione e retroriflettenti. Inoltre recenti studi hanno dimostrato che l’adozione di indumenti che aumentano la propria visibilità riduce di oltre il 10% il rischio di incidenti.

In scooter e in bicicletta...rispetta il codice della strada

Buono a sapersi
Anche chi pedala deve conoscere e rispettare il Codice della Strada. L’educazione stradale è anche rivolta ai ciclisti più piccoli, che conducono a volte troppo spensieratamente le loro biciclette.