Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter

Saper leggere le etichette Saper scegliere

  1. Argomento IngredientiSalute
  2. Quando facciamo la spesa nella scelta dei prodotti che ci servono ci facciamo spesso influenzare dal packaging e dal portafoglio. Ma l’etichetta alimentare è un prezioso alleato del consumatore che dovrebbe abituarsi a leggere quanto riportato sulle confezioni.

  3. Condividi
Saper leggere le etichette

Le etichette alimentari rappresentano la lista di una serie di informazioni fondamentali: ingredienti, denominazione del prodotto, origine del prodotto, tabella nutrizionale, modalità di conservazione, termini di scadenza, lotto di appartenenza, quantitativo della confezione, fabbricante/importatore. Anche se queste informazioni sono obbligatorie per legge, è buona regola considerare che un prodotto di qualità viene valorizzato anche dall'indicazione di informazioni aggiuntive come certificazioni di qualità e numero verde di assistenza clienti.

Da tenere sempre presente anche il fatto che l’ordine degli ingredienti viene regolato per legge: devono apparire in ordine decrescente di peso, compresi quelli che possono provocare reazioni allergiche, pertanto il primo ingrediente elencato è più abbondante rispetto al secondo e così via.

Per quanto riguarda le sigle e i marchi, tenete conto che:

- Se un addittivo alimentare (come Antiossidanti, Coloranti, Conservanti) è dotato di una sigla E seguita da un numero, significa che ha superato una serie di test, è stato approvato e può essere utilizzato in Unione Europea.
- OGM sta per Organismi Geneticamente Modificati e va obbligatoriamente segnalata in etichetta nel caso in cui la percentuale presente nel prodotto sia superiore allo 0,9%
- DOC è il marchio nazionale di Denominazione di Origine Controllata
- DOP (Denominazione di Origine Protetta) estende la tutela del marchio DOC a tutto il territorio europeo.
- IGP (Indicazione Geografica Protetta) indica il nome di una regione, di un luogo determinato o, in casi eccezionali, di un paese cui un prodotto agricolo o alimentare fa capo per origine, per produzione e/o trasformazione.
- STG ( Specialità Tradizionali Garantite) indica prodotti ottenuti secondo un metodo di produzione tipico tradizionale di una particolare zona geografica, al fine di tutelarne la specificità.



Le etichette forniscono informazioni importanti sul prodotto
Buono a sapersi

La vecchia direttiva sulle etichette alimentari è stata sostituita da un nuovo regolamento (UE 1169/2011) varato dalla Commissione Europea. La riforma ha lo scopo di armonizzare tutte le norme nazionali e i paesi UE devono adeguarsi alle nuove norme che entreranno in vigore inderogabilmente il 13 dicembre 2014.

Ti potrebbe piacere anche...