Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter
Ritorno a casa con il neonato… e ora che faccio?

Ritorno a casa con il neonato… e ora che faccio?

Non farti trovare impreparata

Nove mesi possono sembrare lunghi, ma in verità volano in un soffio. L’attesa è sicuramente uno dei momenti più belli nella vita di una donna che desidera diventare mamma, ma naturalmente quando arriva il momento clou della nascita è una gioia indescrivibile.

 

In fondo lo hai atteso per mesi, hai aspettato con pazienza e qualche difficoltà, hai condiviso dubbi e timori con marito, mamme e suocere, amiche che già ci sono passate e anche con te stessa. Ti sei detta che sarai una mamma attenta, ma non soffocante, premurosa ma senza ansie, che gli insegnerai questo e quello e che poi, una volta a casa, ti organizzerai alla perfezione per incastrare lavoro, maternità, vita personale…

 

Sembravi quasi convinta di avere tutto sotto controllo ma quando arriva il momento del parto ti senti del tutto impreparata.

 

Se anche tu ti riconosci in questa situazione e ti stai chiedendo cosa aspetta alle neomamme una volta varcata la porta dell’ospedale dopo il parto, quando arriva il momento di tornare a casa con il bebè, be' sei nel posto giusto.

 

Il momento di tornare a casa con il bebè

L'alimentazione del bebè

Nel momento stesso in cui si mette piede a casa con un neonato, tutto cambia. Ed è normale essere assalita dai dubbi: e adesso? Come si gestisce una situazione così complessa e delicata? Quali sono le cose da fare e quelle da non fare? Come faccio a capire di cosa ha bisogno il mio bebè?

 

La responsabilità è enorme e sembra sempre pronta a trasformarsi in ansia e frustrazione per una situazione del tutto nuova, dove un piccolo esserino dipende solo e solamente da te.

 

Eccoti allora dei consigli che ti torneranno davvero molto utili.

 

Il primo riguarda naturalmente l’alimentazione: il neonato va attaccato al seno nel modo corretto, in modo che possa nutrirsi in modo completo e adeguato alle sue esigenze e non provocare dolore alla mamma. Solitamente appena nato ha bisogno di essere attaccato al seno circa 8-12 volte nell’arco delle 24 ore.

 

Quando un neonato entra in casa tutto cambia

E il bagnetto?

Il latte sarà tutto ciò di cui il bimbo avrà bisogno per almeno sei mesi e in questo arco temporale puoi mangiare liberamente ciò che vuoi. Possibilmente in modo sano, vario ed equilibrato.

 

Un metodo utile per capire se il bebè mangia abbastanza è controllare i suoi bisognini: in teoria produrrà 6/7 pannolini di pipì e 2/3 pupù nel suo primo mese.

 

Altro momento speciale, quando il bebè arriva a casa, è quello del bagnetto: questo può essere fatto anche tutti i giorni, soprattutto perché lo rilassa molto, anche in vasca con mamma e papà, ma senza l’uso di detergenti chimici. Il piccolo è molto delicato e ha bisogno di ingredienti assolutamente naturali per la sua detersione come ad esempio l’amido di riso, ricordando di utilizzare sempre acqua tiepida e comunque mai troppo calda o fredda.