Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter
Risotto al radicchio rosso: un piatto vegetariano semplice e veloce

Risotto al radicchio rosso: un piatto vegetariano semplice e veloce

Un primo piatto diffuso e apprezzato in tutta Italia, anche se i risotti sono più tipicamente nordici. Con la caratteristica cottura “a risotto” il cereale si fonde al gusto amarognolo del radicchio, trovando un equilibrio perfetto nella mantecatura al parmigiano.

Ingredienti

  • 350.00 g di riso carnaroli
  • 2 cespi radicchio rosso
  • 1.00 l di brodo vegetale
  • 2 cucchiai olio extra vergine d'oliva delicato
  • 1.00 cipolla
  • 1/2 bicchiere vino bianco
  • 1 noce burro
  • q.b. sale
  • q.b. parmigiano
  • (facoltativo) pepe

PREPARAZIONE

Un risotto vegetariano facile e veloce da preparare. L’aggiunta di una spruzzata di succo di limone o di pompelmo può smorzare il gusto amarognolo del radicchio e dare un tocco di sapore “esotico” al piatto tradizionale.

 

Lavare le foglie di radicchio, asciugarle e tagliarle a fette sottili.

 

Scaldare l’olio in una casseruola e mettervi ad appassire una cipolla tritata grossolanamente per circa 6–7 minuti a fuoco lento.

 

Unire il radicchio, salare e lasciar cuocere ancora una decina di minuti, mescolando spesso.

 

Aggiungere il riso e mescolare per 4–5 minuti in modo che si insaporisca, poi versarvi il vino facendolo sfumare.

 

Aggiungere qualche mestolo di brodo bollente e continuare la tipica cottura del risotto: a fuoco lento, girando di tanto in tanto e aggiungendo via via il brodo quando il riso si asciuga troppo.

 

A fine cottura, spegnere il fuoco e aggiungere una noce di burro e una generosa dose di Parmigiano grattugiato.

 

Lasciarlo riposare coperto un paio di minuti e servirlo caldo. Per insaporirlo, si può aggiungere un pizzico di pepe.

Vota la ricetta

Buono a sapersi
Sono queste tre le tipologie di riso più adatte ai risotti: il Carnaroli, l’Arborio e il Vialone nano. E sono tre le fasi importanti nella preparazione di un risotto: la tostatura del riso, la cottura con il brodo bollente e la mantecatura. Come riconoscere il chicco di riso tostato? Basta prenderlo tra il pollice e l’indice e schiacciarlo: se ti scotti significa che è pronto.
MEMO SPESA
DOVE VUOI CHE VENGANO INSERITI GLI INGREDIENTI