Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter
Aspettando la nostra stagione preferita: il risotto Primavera

Aspettando la nostra stagione preferita: il risotto Primavera

Un primo piatto con verdure fresche di stagione, delicato e raffinato. A primavera fanno la loro comparsa sui banchi delle verdure piselli, asparagi e carciofi. In questo risotto ci sono tutti!

Ingredienti

  • 350 g di riso (Carnaroli o Vialone Nano)
  • 300 g di asparagi verdi
  • 2 carciofi
  • 1 carota
  • 100 g di piselli freschi
  • 1 cipolla
  • 1 costa sedano
  • prezzemolo
  • 2 cucchiai olio extra vergine d'oliva
  • 3 noci burro
  • 1 litro abbondante brodo vegetale
  • il succo di 1/2 limone
  • 2 manciate parmigiano
  • sale

PREPARAZIONE

Preparare innanzitutto le verdure.

Pulire i carciofi mantenendo solo la parte più morbida e tagliarli a spicchi sottili (in attesa di essere cucinati, metterli in una ciotola con acqua acidulata con succo di limone).

Lavare le zucchine e la carota e tagliarle a cubetti piccoli

Lavare gli asparagi, togliere la base più legnosa del gambo, spellare la parte verde fino a pochi centimetri dalla punta e tagliarli a rondelle di circa mezzo centimetro.

 

In una casseruola far appassire in due cucchiai di olio e il burro, la costa di sedano, la cipolla e il prezzemolo tritati finemente.

 

Unire le verdure cominciando dai carciofi e dalla carota: farli insaporire e cuocerli con un mestolo di brodo bollente per 5 minuti.

Quindi aggiungere gli asparagi, le zucchine e i piselli e salare. Dopo altri 2–3 minuti unirvi anche il riso.

 

Lasciar andare per qualche minuto mescolando con un cucchiaio di legno, per far tostare il riso. A questo punto aggiungere un po’ alla volta il brodo bollente e continuare la cottura a fuoco basso del risotto.

 

Mescolare spesso e aggiungere il brodo mentre il riso si asciuga, fino a cottura completata.

Una volta pronto spegnere la fiamma, aggiungere sale e mantecarlo con due noci di burro e del parmigiano.

 

Lasciare riposare il risotto per qualche minuto nella pentola coperta e servirlo a tavola ben caldo.

Vota la ricetta

Buono a sapersi
La mantecatura è il tocco da maestri. Come realizzarne una perfetta? Innanzitutto ci vogliono il burro e il parmigiano grattugiato. Non si pensi di sostituire il burro con margarina o olio, non funzionerà. È importante poi mantecare nel momento giusto, vale a dire a cottura completa del riso. Come? Togliere la pentola dal fuoco, aggiungere i due ingredienti e lasciare riposare almeno 2–3 minuti a pentola coperta.
MEMO SPESA
DOVE VUOI CHE VENGANO INSERITI GLI INGREDIENTI