Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter
Rasoio e lametta: i consigli per farsi la barba nel modo perfetto

Rasoio e lametta: i consigli per farsi la barba nel modo perfetto

Trucchi e consigli per farsi la barba perfetta. Anche se è un’abitudine di tutti i giorni, ci sono sempre cose da imparare sulla rasatura, tra rasoio e lamette.

Pennello, rasoio e dopobarba: gli strumenti per una rasatura perfetta

Un gesto quotidiano che non deve rappresentare un impegno, ma un momento da dedicare a se stessi, piacevole e rilassante. Con i rasoi di oggi è oramai difficile tagliarsi e ci vogliono soltanto 10 minuti per radersi. Ma per una rasatura perfetta serve conoscere anche alcune regole importanti e utilizzare gli strumenti giusti.

 

- pennello

 

- sapone o crema da barba (assolutamente non la schiuma)

 

- rasoio a lametta

 

- acqua calda e fredda

 

- dopobarba

 

- stick in pietra di allume

8 regole per una barba impeccabile

1. Conoscere la direzione dei peli della propria barba perché il rasoio deve seguire la direzione del pelo. Per scoprirlo basta passarsi la mano sul viso dopo un giorno dalla rasatura: se si sente grattare, quella è la direzione contraria. Così, zona per zona, sarà subito chiaro l’orientamento del pelo.

 

2. Ammorbidire i peli con acqua tiepida. Prima di passare alla rasatura i peli devono essere ammorbiditi: questa regola vale per qualsiasi parte del corpo. Solo in questo modo i rasoi saranno efficaci. Inumidire bene il volto senza trascurare il collo, che spesso è la parte più delicata.

 

3. Bagnare il pennello e togliere l’acqua in eccesso. Quindi passarlo sul sapone e girare fino ad ottenere una bella schiuma compatta senza bollicine. Se ci sono troppe bolle significa che l’acqua è troppa.

 

4. Passare la schiuma sul viso con movimenti circolari e facendo una leggera pressione, così da distribuire bene il sapone sulla pelle. L’effetto di questo movimento sarà anche quello fondamentale di alzare i peli e prepararli alla lametta!

 

5. Eccoci al rasoio. Due accorgimenti in primis: non premete assolutamente, la lama taglia e deve essere appoggiata morbidamente sulla pelle; non andate veloci. Procedere quindi con la rasatura poco per volta, per piccole aree di pochi centimetri.

 

6. Risciacquare bene il volto con acqua fredda: serve a lenire le irritazioni e a chiudere eventuali taglietti.

 

7. Passare il dopobarba sulla pelle rasata. Si sa, non è il momento più atteso dagli uomini. Questa lozione contiene sostanze antisettiche come l’alcol, quindi brucia, ma serve moltissimo a contrastare le irritazioni.

 

8. Avere a disposizione lo stick di allume è utile, ma serve solo nei casi di qualche taglietto più serio. È uno stick antisettico che ferma i piccolissimi sanguinamenti, purifica e lenisce la pelle. È ipoallergenico e adatto a tutti i tipi di pelle.

 

Qualora sia utile usarlo, bagnate preventivamente la zona e passatelo sul taglietto.

I segreti del rasoio

Abbiamo detto che il rasoio deve andare nella direzione del pelo. È vero, la prima passata va sempre fatta in questo modo, ma è anche vero che nei passaggi successivi si può anche andare contropelo: consente una rasatura più fine, però attenzione, è anche più irritante e provoca più tagli.

I consigli per la prima barba

La prima volta che vi radete? Completamente inesperti? Niente paura: tutto si impara, ma qualche accorgimento può essere utile.

 

- Andate cauti con il rasoio, dovete prenderci la mano, capire l’uso dello strumento e imparare a riconoscere quando appoggiando la lama sul volto l’angolatura è corretta o può portare via anche la pelle.

 

- Le prime volte non fate contropelo, meglio che la barba punga un po’ che rischiare di tagliarsi. Prendete prima confidenza con il rasoio, poi provate ad andare leggermente contropelo, ma piano piano.

 

Radersi è un’arte e come in tutte le arti ci vuole un po’ di esperienza.

Buono a sapersi
La maggior parte degli uomini si rade di mattina. Ottima abitudine! Non solo per cominciare la giornata in ordine, ma perché quello è il momento migliore per la pelle. Appena alzati la mattina (ideale sarebbe ancor prima di fare colazione) la pelle è veramente rilassata e radersi è molto più semplice.