Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter
Mister V e i segreti del Nobile di Montepulciano

Mister V e i segreti del Nobile di Montepulciano

Nello scorso appuntamento vi ho presentato uno dei re tra i vini italiani: il Brunello di Montalcino. Oggi sulla vostra tavola ne metto un altro, che occupa alla corte di sua maestà il Brunello un posto di prestigio: ecco a voi il Nobile di Montepulciano.

Il Prugnolo Gentile

BentrovatiSono Mister V, e sono qui oggi per raccontarvi tutto quello che avete sempre voluto sapere su un vino di alto lignaggio: il Nobile di Montepulciano.

Descritto nel corso della sua storia con alti e lodevoli commenti, sarà solamente nel 1787 che il vino assumerà il titolo di “nobile”, grazie al Governatore del Regio Ritiro di San Girolamo, Giovan Filippo Neri.
Viene prodotto nel Comune di Montepulciano in provincia di Siena e localmente detto "Prugnolo Gentile". Come il Brunello, il Montepulciano è prodotto principalmente con uvaggio di Sangiovese (70%), generalmente completato con Canaiolo Nero, per un massimo del 20%, e nella restante quota con uve tipiche della zona (un tempo prevalentemente rappresentate da Colorino e Mammolo).

Rosso corposo e dal carattere deciso, il Nobile ha un profumo intenso ed etereo. Viene coltivato tra i 250 e 600 metri sul livello del mare e ha un sapore equilibrato, asciutto, persistente.

Ha una colorazione intensa e brillante: nel suo bouquet, oltre alle prugne, si percepiscono ciliegie, mirtillo, mora. Al gusto note terrose con sentori di legno che ricordano il suo affinamento in botte. Presenti anche sensazioni floreali come violetta e rosa. Per i veri intenditori, è possibile assaporare quelle che vengono definite dagli addetti ai lavori "note terziarie": vaniglia, cannella, liquirizia, noce moscata, tabacco, pepe nero e rosa, accompagnate da sensazioni balsamiche di mentolo ed eucalipto.

5 Segreti del Nobile di Montepulciano

Anche il Nobile di Montepulciano nasconde cinque segreti, e io sono qui per svelarveli:

  1. è tra i vini più antichi e documentati della storia enologica italiana. I primi materiali nei quali vi si fa riferimento risalgono al 789. Si narra che si tratti di un documento che attestava il lascito di una vigna alle autorità ecclesiastiche locali;
  2. si apprezza al meglio a temperatura ambiente, con gradazioni comprese fra 18 e 20°C. Vi consiglio di stappare la bottiglia almeno due ore prima del consumo. In questo modo permetterete al vino di ossigenarsi e di sprigionare i suoi aromi tipici, consentendo la corretta decantazione;
  3. utilizzare un calice di dimensioni medio-grandi, baloon o a luce ampia, per permettere la diffusione dei profumi;
  4. è sempre meglio abbinare vini e piatti in base al loro colore o alla regione d'origine. Quale scelta migliore se non partire proprio dalle proposte tipiche della tradizione Toscana? Salumi, primi con sughi di carne, carni arrosto, cinghiale. Si accosta bene anche a carni bianche, pollame nobile e cacciagione. Inoltre le sue caratteristiche permettono di esaltare i sapori dei formaggi stagionati come, ad esempio, pecorino o Parmigiano Reggiano. Il Nobile è un vino gradevole anche in chiusura di un'ottima cena con dolci speziati e arricchiti con frutta secca e prugne.
  5. prevede un periodo di maturazione di almeno 2 anni in botte prima di potere essere commercializzato. Tuttavia è un vino che matura entro 1-3 anni. Come tutte le produzioni della zona è un vino che invecchia con grazia.

 

Passo dopo passo state diventando dei veri intenditori. Continuate su questa strada. Ci vediamo al prossimo appuntamento. Mi raccomando: calice sempre a portata di mano.

Buono a sapersi
Dal 1 marzo in tutti i CARREFOUR MARKET trovi un'ampia gamma di vini in offerta. Sfoglia il Catalogo Vini