Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter
L’Importanza della lettura per i bambini

L’Importanza della lettura per i bambini

Leggere ai bambini e abituarli alla lettura fin da piccolissimi è importante per la loro crescita cognitiva ed emotiva, sociale e relazionale.

Un interesse ancora vivo

Contro ogni tendenza i bambini ancora leggono moltissimo, le librerie ampliano i settori dedicati ai libri per bambini e ragazzi e nei loro fatturati mostrano percentuali di vendita sempre più alte rispetto ai libri “per i grandi”.

Quell’oggetto del desiderio

I bambini amano i libri non solo per sfogliarli e guardare le immagini, ma per tutto quel mondo simbolico che riempie le loro pagine. Favole, storie e parole sono cibo per le loro menti. Curiosi come sono per natura i bambini possono esplorare con la lettura uno straordinario mondo di fantasia e realtà sul quale impareranno a conoscere se stessi, a parlare bene e a stare insieme agli altri.

Perché leggere è importante

Per esplorare le emozioni: Con la lettura il bambino esplora le proprie emozioni e il rapporto con gli altri. I bambini si immedesimano nel racconto e lo vivono fino alla fine, imparano così a riconoscere e affrontare le loro paure attraverso la narrazione. Con i bambini più piccoli, il genitore a fianco ha un ruolo fondamentale: può rassicurare e dare spiegazioni, contenendo così le emozioni come la paura e la rabbia.

 

Per conoscere e scoprire: Attraverso il racconto il bambino scopre e comprende se stesso e il mondo. La lettura allarga la mente e sviluppa l’immaginazione e la fantasia, amplia la creatività del bambino, la memoria e la capacità di ragionare.

 

Per ampliare il linguaggio: La lettura è una gran risorsa per il linguaggio, arricchisce il vocabolario e migliora la qualità di espressione.

Come sviluppare l’amore per la lettura?

Lettura ad alta voce fin dai primi mesi: Leggere ad alta voce è il modo più efficace per appassionare i bambini alla fin da piccolissimi e sviluppare in loro il desiderio di leggere poi autonomamente. L’esperienza di ascolto aiuta inoltre ad aumentare la capacità di attenzione del bambino, qualità che si rivelerà fondamentale in età scolare.

 

Leggere ad alta voce rafforza anche la relazione bambino genitore, è un modo di stare insieme, un’attività semplice, ma estremamente coinvolgente e intima. Può diventare un momento importante da condividere quotidianamente insieme al bambino in un momento della giornata.

Incoraggiare l’amore per la lettura

Leggere dovrebbe essere per ciascuno un piacere, uno svago, un passatempo ricco di spunti e di idee, al di fuori degli obblighi scolastici e delle imposizioni da parte dei genitori. Perché i nostri bambini amino leggere aiutiamoli fin da piccolissimi a familiarizzare con i libri.

 

Mettiamo a disposizione i libri e spegniamo qualche televisore in casa. Portiamo i bambini nelle librerie e nelle biblioteche. Lasciamoli liberi di guardare, toccare, leggere e scegliere. Pur aiutandoli nella scelta, proviamo a non imporci. La libreria deve diventare uno spazio noto dove saprà orientarsi anche da solo.

 

Non cadiamo nell’errore di pensare che oggigiorno per il bambino sia più attraente un monitor (dalla televisione in poi) perché produce immagini in movimento e suoni di tutti i tipi. Per i bambini un libro di cartone, di gomma o di stoffa da toccare, guardare e maneggiare con libertà è un mondo tutto da scoprire, sicuramente affascinantissimo. Anche sul piano degli stimoli il libro ha qualche vantaggio sulla televisione: stimola l’immaginazione e la fantasia del bambino, qualità che vanno perdendosi, ma che sono di primaria importanza per una crescita sana e forte.

Buono a sapersi
È provato che i bambini abituati alla lettura in famiglia (fin da piccolissimi con i genitori) e che in casa hanno familiarità con i libri, sono quelli che hanno migliore rendimento a scuola, socialmente hanno maggiore facilità di inserimento e, dal punto di vista cognitivo, maggiore capacità di risoluzione dei problemi.