Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter
La panzanella: una ricetta semplice dalle radici antiche

La panzanella: una ricetta semplice dalle radici antiche

Dalla tradizione della cucina toscana un piatto semplice e perfetto per ogni occasione. La panzanella è un classico della cucina contadina, un tempo piatto unico per chi lavorava nei campi.

Ingredienti

  • 400.00 g di pane toscano raffermo
  • 1.00 cipolla
  • 3 coste sedano
  • 3.00 pomodorini maturi
  • olio extra vergine d'oliva
  • (facoltativo) aceto
  • basilico fresco
  • sale
  • pepe

PREPARAZIONE

La panzanella è un piatto della tradizione toscana contadina, dalle origini antiche. Già Boccaccio parla di una ricetta simile che chiama “pan lavato”: ne fanno uso i personaggi umili delle sue novelle. E non è difficile capire le origini popolari di questa preparazione.

 

Nasce come piatto di recupero del pane vecchio e indurito, che veniva ammollato in acqua e mischiato alle verdure dell’orto per non buttarlo via. Una delle tante creazioni in cui si mischia la geniale fantasia di chi ha tante bocche da sfamare e la genuinità dei prodotti della nostra terra. Successivamente la preparazione si è affinata con ingredienti caratteristici, come il pane e l’olio toscani e la combinazione di elementi che creano un insieme di sapori semplici ma perfetti: cipolla, pomodoro, pane e olio in primis.

Dividere il pane in grossi pezzi e metterlo in una ciotola in acqua fredda acidulata (con due dita di aceto).

 

Tagliare la cipolla a metà e affettarla sottile. Lavare i pomodori, dividerli in due parti, eliminare i semi e tagliarli a pezzetti.

 

Ripulire le coste di sedano dai filamenti e tagliarle a fettine.

A questo punto il pane dovrebbe essere bene inzuppato: tirarlo su e strizzarlo forte per eliminare l’acqua. Quindi sbriciolarlo con le mani in una ciotola ampia.

 

Unirvi la cipolla, il sedano i pomodori e foglie di basilico in abbondanza. Condire con olio, sale e una generosa manciata di pepe.

 

Mescolare il tutto e servire a tavola. Se avete pazienza e un po’ di tempo, è ancora più saporita se servita fresca: mettetela in frigorifero una mezz’ora prima di offrirla.

Vota la ricetta

Buono a sapersi
Il pane perfetto per la panzanella è il pane toscano, tipicamente senza sale. Deve essere raffermo, ossia di qualche giorno. Una raccomandazione: non usate le michette, le rosette, le baguette o pani simili: rischiereste di metter su un gran pappone molle e immangiabile.
MEMO SPESA
DOVE VUOI CHE VENGANO INSERITI GLI INGREDIENTI