Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter
La cassetta degli attrezzi: cosa non deve mai mancare

La cassetta degli attrezzi: cosa non deve mai mancare

Ci sono dei piccoli lavori in casa alla portata di tutti e per i quali possiamo fare a meno di chiamare un tecnico. Con pochi attrezzi utili a disposizione è possibile far da sé, soprattutto in un’epoca in cui internet ci viene in aiuto con i suoi innumerevoli tutorial.

Strumenti necessari

Per poter provvedere da soli ai piccoli guasti o agli interventi di emergenza, occorre avere una cassetta per gli attrezzi ben fornita. Con l’utensile giusto saprai montare e smontare gli elettrodomestici minori e intervenire sui piccoli guasti. E farai anche un bel figurone. Diciamolo, anche questo ha il suo vantaggio, e sicuramente… non guasta!
 
Innanzitutto vediamo cosa non deve mancare nella tua cassetta.
 
Cacciaviti a stella di varie misure
 
Cacciaviti a taglio di varie misure
 
Chiavi inglesi, almeno due (una grande e una piccola)
 
Chiavi a brugola
 
Martello
 
Pinze
 
Forbici
 
Trapano con punte intercambiabili
 
Tronchesi (necessarie per tagliare il fil di ferro)
 
Seghetto per tagliare piccole cose di metallo
 
Viti, chiodi, dadi, bulloni e tasselli, di varie misure
 
Carta vetrata
 
Nastro adesivo
 
Livella
 
Guanti da lavoro
 

A cosa servono i principali attrezzi

Il cacciavite è sempre necessario quando si tratta di montare o smontare qualsiasi oggetto di arredamento, da una piccola lampada a un grande armadio. Ma è utile anche per lavoretti elettrici come ad esempio sostituire una presa o cambiare un interruttore. Per questo, un set di cacciaviti piccoli a taglio e a stella faranno molto comodo nella tua cassetta.
 
Le pinze sono utili a togliere chiodi dal muro o da altri materiali, a tenere fermi gli oggetti, a piegare e così via. Un set è già completo con queste tre: una pinza normale, una a pappagallo e una pinza ricurva e sottile. Queste pinze possono rendersi utili anche al posto delle chiavi per i dadi.
 
Le chiavi inglesi devono essere anch’esse di varie misure (un set completo va dalle 10 alle 19 chiavi). Quelle poligonali consentono maggiori utilizzi e permettono di fare più forza. Ti serviranno in molte occasioni per ruotare bulloni e dadi, per esempio per montare il seggiolino del bambino sulla tua bicicletta.
 

Lo sapevi che?

Egidio Brugola è il nome di colui che cominciò a commercializzare e diffondere questo arnese.
 
I guanti non sono un optional. In ogni cassetta da lavoro che si rispetti ci devono essere! I guanti proteggono e facilitano alcune operazioni, oltre a lasciare decisamente più pulite le tue mani. Quello che ci vuole è un paio di guanti da lavoro in tessuto tecnico: ti permetteranno di eseguire in sicurezza i tuoi lavoretti di casa.
 
Il seghetto con una lama per tagliare il ferro e un paio di forbici possibilmente isolanti sono necessari in molte situazioni.
 
Il trapano, quell’arnese a cui si ricorre non appena si tratta di appendere quadri o di fissare scaffali e oggetti di varia natura alle pareti di casa. Come farne a meno? Il trapano deve essere provvisto delle punte giuste (da muro o da legno) e di varie misure per evitare di aprire enormi buchi nelle pareti.
 
Attenzione: quando si tratta di forare, è meglio servirsi di una livella e di un metro. Sono utensili molto pratici per ottenere la posizione del piano corretta. Ti eviteranno la brutta sorpresa del piano inclinato. Anche se non sei abituato a lavoretti in casa e a piccole riparazioni di ordinaria necessità, non ti spaventare, c’è sempre tempo per imparare! Questi utensili multiuso ti faciliteranno molto la vita. Coraggio, alla prima occasione mettiti all’opera.

Buono a sapersi
Anche in auto fa comodo avere dell’attrezzatura sempre dietro. Durante un viaggio potrai cambiare una gomma bucata con quella di scorta, senza aver bisogno di chiamare l’assistenza. Risparmierai in tempo e soldi sicuramente! Ricorda: non solo servono una chiave a croce per i bulloni, il cric e un bel paio di guanti da lavoro, ma è obbligatorio il giubbotto catarifrangente.