Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter
I migliori consigli per un letto perfetto

I migliori consigli per un letto perfetto

È il luogo del riposo e dell’intimità. Deve essere accogliente e sempre in ordine. Come prepararlo al meglio: consigli pratici per notti serene.

Un'abitudine salutare

Non c’è niente di più rilassante che trovare il nostro letto in ordine e ben fatto quando la sera andiamo a stenderci stanchi, se non esausti dalla giornata. Per questo, proprio la mattina, anche se il tempo è poco e la pigrizia è tanta, vale la pena dedicare qualche minuto a questa operazione.

 

Prova a farla diventare una semplice routine, come lavarsi i denti, sicuramente si rivelerà un’ottima abitudine per cominciare la giornata più sereni e farla finire più dolcemente.

Cosa serve al nostro letto perché tutto sia a posto.

Biancheria e coperte

— coprimaterasso 

 — lenzuola di sotto e di sopra  

— coperta  

— copriletto

 — piumino provvisto di copri piumino

 — trapunta  

— cuscini

 — copricuscini  

— federe

 

Il coprimaterasso è indispensabile per salvare il materasso dalla polvere e proteggerlo dalle macchie (anche di sudore). Ugualmente i copricuscini servono a proteggere i cuscini e a non doverli lavare di continuo.

Come preparare un letto bello a vedersi e confortevole

1.Mettere il coprimaterasso (un telo con angoli ad elastico) ben steso sul materasso e rivestire i cuscini con i loro copricuscini.

 

2. A questo punto mettere il lenzuolo di sotto. Spesso sono anche questi con angoli e quindi molto facili da posizionare ben tesi. È su questa base che ci stendiamo, meglio non sentire sotto il nostro corpo quelle piegoline fastidiose durante la notte.

 

3. Stendere poi il lenzuolo di sopra. Attenzione mettetelo con il ricamo che combaci con il lenzuolo di sotto (insomma al contrario). Sul lato inferiore rincalzate 30–40 cm di lenzuolo. 

 

4. Sopra le lenzuola le possibilità sono varie. Dipendono dai gusti e dalla stagione.

D’estate è sufficiente un copriletto, anche di cotone molto leggero. Nelle altre stagioni, scegliete la vostra coperta e adagiatela sul letto sopra il lenzuolo lasciando nella parte alta circa 20 cm liberi. Quindi risvoltate il lenzuolo di sopra sulla coperta e mettete in evidenza il ricamo. Rincalzate le lenzuola (e la coperta se avanza sui bordi). A questo punto appoggiate i cuscini nelle parte della testa.

 

5. Coprite il tutto con il copriletto preferito e l’aspetto sarà bellissimo.   La trapunta è un’ottima soluzione per le mezze stagioni, svolge la funzione di coperta e copriletto insieme e toglie la necessità di aggiungere un copriletto.

 

La trapunta è un’ottima soluzione per le mezze stagioni, svolge la funzione di coperta e copriletto insieme e toglie la necessità di aggiungere un copriletto.

Il piumino e niente più

D’inverno il piumino può essere la soluzione più calda e più pratica. Qualche strato in meno e molto tempo risparmiato nel rifare il letto. Piumino con suo copripiumino sostituiscono infatti il lenzuolo di sopra, la coperta e il copriletto.

 

Dopo aver sistemato la parte sotto (coprimaterasso e lenzuolo di sotto), il piumino (precedentemente infilato nel suo copripiumino) si può adagiare in modo disinvolto sul letto, senza preoccuparsi di dover rincalzare nessun lato.

Tutti i consigli contro gli acari nel letto

- Il letto, i cuscini, il materasso hanno bisogno di aria e sole per rinfrescarsi e per creare un ambiente ostile agli acari. Quindi prima di rifarlo lasciategli prendere un po’ d’aria, magari spalancando le finestre della camera da letto per qualche minuto.

Gli acari hanno bisogno di ambienti caldo umidi, ecco perché se rifate il letto immediatamente dopo averci dormito, e tirando su le lenzuola senza arieggiare, avrete preparato un terreno fertile per questi malefici parassiti.  

 

- Scuotere regolarmente le lenzuola e le coperte, scuotere i cuscini e allargarli, è anche un ottimo sistema per cacciare via la polvere.

 

- Fate prendere aria e sole anche al vostro piumino. Anche nelle giornate più fredde, ma assolate, stendetelo all’aperto e tenetelo qualche ora all’aria prima di rimetterlo sul letto. Il sole uccide batteri e acari.

 

- Fate lo stesso di tanto in tanto anche con i cuscini. Per eliminare gli acari i cuscini si possono anche mettere in lavatrice ad alta temperatura.

 

- Cambiare spesso lenzuola e federe.

Buono a sapersi
Quando cambiare la biancheria: le lenzuola e le federe ogni 7–10 giorni; il coprimaterasso e i copricuscini 1 volta al mese; il copripiumino, se utilizzato come lenzuolo (quindi a contatto con il corpo), lavarlo con la stessa frequenza di un lenzuolo, altrimenti come un copriletto; il copriletto ogni 2 mesi.