Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter

Come scegliere il Grana in base alla stagionatura

Esperto risponde

  1. Argomento GustoSaporiScelta
  2. Il Grana Padano è un formaggio a pasta dura e a lenta maturazione, tipico dell’Italia del Nord.

  3. Condividi
Come scegliere il Grana in base alla stagionatura

Le stagionature del Grana Padano sono complessivamente tre.

Dai 9 ai 16 mesi: è caratterizzato da granulosità e colorazione bianca della pasta, un gusto dolce, delicato e poco saporito.
Da accompagnare a vini bianchi, giovani e freschi.

Oltre i 16 mesi: mostra struttura granulosa della pasta e frattura a scaglia. Il gusto è saporito e pronunciato.
Da accompagnare a un vino leggermente tannico, ma ancora giovane e fresco.

Grana padano riserva: stagionato per almeno 20 mesi, presenta una pasta a grana evidente con chiara struttura radiale a scaglia, un colore omogeneo bianco e paglierino e un sapore fragrante e delicato. 
Da accompagnare a un vino morbido, con una buona gradazione alcolica, intenso e persistente.





Il Grana padano: a scaglie o grattuggiato
Le origini del Grana padano risalgono all
Buono a sapersi

Si narra che i primi produttori del Grana siano stati i monaci benedettini dell’Abbazia di Chiaravalle, a sud di Milano, nel 1134

Ti potrebbe piacere anche...