Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter
Gli utensili da cucina per essere un vero chef

Gli utensili da cucina per essere un vero chef

Per sentirci dei veri chef, ci sono accessori e utensili che non possono mancare nelle nostre cucine. Ecco i must have per cucinare con gli strumenti giusti.

 

Tutti vorrebbero avere una cucina bene attrezzata con quegli accessori che si vedono usare dagli chef in televisione. L’attrezzo giusto al momento giusto quando si tratta di tagliare, affilare, sfilettare, passare, setacciare, montare e frullare… e chi più ne ha più ne metta.

 

Ma vediamo quali sono gli strumenti fondamentali, quelli che non resteranno mai chiusi in un cassetto senza che capiti l’occasione di usarli per molti giorni.

I primi utensili da cucina: i coltelli

Non possiamo che cominciare dai coltelli, strumenti da collezionisti, ma utili tutti i giorni per qualsiasi preparazione.

 

I veri chef si vantano dei loro fornitissimi astucci di almeno 15–20 coltelli.

 

A noi cuochi “di casa” basta un kit di 4 0 5 coltelli, quelli giusti che consentano di lavorare con precisione su ogni ricetta: il coltello del pane, lungo con lama dentellata; un coltello trinciante, con lama sottile e impugnatura comoda; un coltello per le verdure (all’orientale) e uno spelucchino, con lama corta utile per tagliare con precisione e sfilettare.
Un affilatoio sarà utile a mantenerli sempre affilati.

I 3 taglieri da usare in cucina

Servono almeno 3 taglieri, da distinguere nell’uso: uno per la carne, uno per il pesce, uno per le verdure e per il pane.

Gli strumenti giusti per la pasta

La pasta è il cibo per eccellenza del nostro paese: gli attrezzi per cucinarla non possono mancare. A parte le pentole, lo scolapasta e i vari mestoli per girare, oggi vanno molto di moda i coppapasta.

 

Sono degli stampi senza fondo che servono a tagliare (“coppare”), la pasta fresca. Ma non solo, oggi vengono molto usati per impiattare la pasta, dandogli così una bella forma nel piatto di servizio.

Uno strumento importante: la grattugia

Per formaggio, per carote, per noce moscata e tanto altro ancora. Inutile dire che quando avrai due o tre grattugie con fori di grandezze diverse, le userai tutte!

Mestoli, cucchiai e forchettoni: quanti bisogna averne in cucina?

Su questi non ci sono limiti, più se ne hanno in casa e più se ne usano. Per girare la pasta, le carni, le verdure in cottura, per mescolare durante le preparazioni di salati e dolci.

 

Un accessorio utile: la spatola “lecca pentole”

 

L’utensile, di solito in silicone, è indispensabile per recuperare il cibo che rimane attaccato alle pentole appunto: risotti, salse e ragù e ovviamente tutti gli impasti dei dolci nelle ciotole.

I mille usi del colino

Anche se non sembra, il colino è uno strumento dai mille usi: innanzitutto nella preparazione dei dolci serve per spolverare lo zucchero o il cacao e per setacciare la farina, ma è anche molto utile per sciacquare e scolare cibi come i capperi, le olive, l’uvetta e simili.

Utensili per i dolci: il sac à poche

Se amate fare i dolci, il sac à poche (la tasca del pasticciere) non può mancare nella vostra cucina. Impossibile decorare le torte con creme e mousse senza questo strumento. Serve a dosare e a spremere la crema con precisione e anche a riempire i bignè per esempio.

 

Dolce ma anche salato: indispensabile la bilancia da cucina

 

Soprattutto se si vuole fare sul serio, l’uso della bilancia in cucina è fondamentale. In particolare con i dolci, non si può fare a meno di pesare con precisione gli ingredienti. L’alchimia degli elementi nella pasticceria non è frutto di un casuale mescolamento, ma di un preciso dosaggio che produce un perfetto equilibrio di sapori e di profumi.

Buono a sapersi
E sul vino? Moltissimi sono gli accessori che ruotano intorno al vino, ma uno solo è veramente indispensabile: il cavatappi o tirebouchon. Se a questo aggiungiamo un secchiello per mantenerlo fresco o un decanter dove versarlo se ha bisogno di prendere aria prima di essere bevuto, abbiamo messo su un set alquanto decoroso.