Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter
Crescere i figli in modo bio, non solo in cucina

Crescere i figli in modo bio, non solo in cucina

I bambini ci insegnano a vivere meglio

A volte i bambini ci insegnano a vivere meglio. Sì perché quando arrivano nelle nostre esistenze, le scompigliano, le sparigliano e le modificano profondamente, spingendoci a cambiare prospettiva, abitudini (soprattutto quelle cattive), ritmi e consumi.

 

Quella sigaretta fumata dopo cena? Dimenticata. C’è da allattare prima, poi da mettere a nanna i piccoli, e così si scopre, a poco a poco, che la nostra pelle è più luminosa e che l’odore di fumo attaccato ai vestiti non ci piace, soprattutto pensando che sarà il nostro bimbo a stringersi a noi e a sentirlo.

 

E quei chiletti in più presi in gravidanza non calano facilmente se continuiamo a mangiare cibi ricchi di grassi e poco sani. Fare le ore piccole? Sì ma solo perché, nonostante le poppate notturne siano ormai un ricordo, il nostro tesoro si sveglia ancora per qualche paura o solo perché ha sete.

 

Anche nel fare acquisti cominciamo a scegliere con maggiore cura cosa mettere nel carrello, perché ai nostri figli vogliamo offrire solo il meglio. E così giorno dopo giorno ci orientiamo verso cibi più naturali, che non contengano sostanze chimiche di sintesi o conservanti e coloranti; facciamo più caso alla provenienza e al tipo di coltivazione o allevamento di ciò che mangiamo e ben presto i dubbi svaniscono: i cibi biologici sono quelli che vogliamo proporre nella dieta quotidiana della nostra famiglia.

 

In cucina con la mamma

Non solo cibo bio

Facile rendersi conto che oggigiorno tra le file del supermercato si trovano articoli che fanno al caso nostro e che non costano un occhio della testa. L’offerta di prodotti biologici in Italia è aumentata esponenzialmente negli ultimi anni e soddisfa ogni palato e ogni stile alimentare senza gravare troppo sul portafogli.

 

Ma perché limitarci solo al food? Non è forse vero che la pelle delicata dei nostri pargoli deve essere avvolta solo da fibre naturali in modo che traspiri adeguatamente? Così, prediligiamo tessuti di provenienza biologica. Oggi tanti modelli proposti in molte linee di abbigliamento che scelgono il bio sono decisamente comodi ed eleganti, anzi spesso assolutamente chic.

 

Scoprire il bio

Giocattoli ecosostenibili

Nello scoprire tutto quello che il biologico riserva ai consumatori di oggi, si comincia a riflettere sul futuro del pianeta che ci ospita e a privilegiare materie prime che rispettino un impatto ambientale più basso e che siano una maggiore sicurezza nella vita dei nostri figli. Dalla cremina per la pelle allo shampoo, dal detersivo per il bucato a quello per i piatti, difficile per noi mamme non preferire acquisti ecosostenibili che  rispettano il pianeta e sono più sicuri per le nostre case.

 

Per non parlare dei giocattoli: sappiamo quanto, specie nei primi anni di vita, i nostri bimbi amino “assaggiare” ogni balocco. E così i pupazzi o le macchinine vengono tenuti più spesso in bocca che tra le mani. Meglio dunque se non contengono sostanze chimiche dannose o poco sicure. Ottimo invece se sono giocattoli di materiali naturali e non trattati, controllati in ogni fase della loro produzione.

 

Divertimento ecosostenibile

Attente alla qualità

Lo sappiamo, alcuni penseranno che siamo un po’ "fissate", tuttavia noi siamo solo orgogliose di ricercare la qualità e pronte a tutto per garantire ai nostri bambini una casa sicura e un’alimentazione sana in un pianeta rigoglioso e vitale.