Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter
Cos’è la domotica e perché ci permette di essere sicuri lontani da casa

Cos’è la domotica e perché ci permette di essere sicuri lontani da casa

Quando la tecnologia si applica alla sicurezza della nostra casa, la realtà sembra superare l’immaginazione. Con la domotica partiamo tranquilli, perché possiamo monitorare anche da molti chilometri di distanza cosa avviene tra le mura domestiche.

Una casa intelligente

C’è una scienza che si occupa della nostra casa, di ottimizzare il funzionamento di ogni elettrodomestico, di monitorare i consumi e di automatizzare alcuni processi. È la domotica, che da anni progetta per noi sistemi computerizzati per rendere la nostra casa più comoda e intelligente.

 

La domotica a portata di smartphone

 

A parlarne sembra un lusso da miliardari, ma non è così! Se ci pensate, in ciascuna delle nostre case esiste già una centralina intelligente, una sorta di maggiordomo digitale che conosce i nostri gusti termici, le nostre abitudini e sa anche quando andiamo in vacanza. Se applichiamo questo stesso principio del termostato a ogni impianto della casa e lo interconnettiamo attraverso le tecnologie digitali, il gioco è fatto! Avremo a disposizione un invisibile maggiordomo digitale che si occuperà di aumentare il nostro confort e di alleggerire le bollette di luce, gas e acqua.

 

In modo davvero semplice la scienza domotica ci mette a disposizione innumerevoli possibilità di automazione domestica, specialmente negli ultimi anni, da quando è possibile interfacciare gli strumenti di controllo domestici con i nostri smartphone.

 

Se fino a qualche anno fa l’automazione domestica ci sorprendeva, ci inquietava ed era cosa da film di fantascienza, oggi è una soluzione alla portata di tutti. Si possono adottare senza troppe complicazioni soluzioni tecnologiche per la gestione coordinata, integrata e computerizzata di tutti gli impianti casalinghi (pensiamo alla distribuzione dell’acqua, al riscaldamento, al controllo di gas e di elettricità) e delle reti informatiche e di comunicazione.

Relax in vacanza, sapendo che la casa è al sicuro

Ed è proprio nei periodi di vacanza che questi sistemi di controllo dimostrano la propria massima efficacia e ci permettono di partire tranquilli sapendo di poter verificare in ogni momento quello che avviene nelle nostre case. Grazie all’interfaccia con il telefonino possiamo controllare e intervenire tempestivamente qualora si verifichino tentativi di effrazione, ma non solo. E se telecamere e sensori monitorano in tempo reale gli ambienti domestici e trasmettono immediatamente un segnale dall’allarme in caso di intrusione, altri speciali sensori possono segnalare fughe di gas, allagamenti o incendi, e attivare immediatamente la connessione a servizi di assistenza tecnica, medica o di vigilanza.

Piante e giardini irrigati a distanza

La domotica ci viene in aiuto anche per la cura del nostro verde. Come fare a partire con le piante che hanno bisogno di noi? Nessun problema, potremo impostare l’irrigazione serale del giardino, l’apertura e chiusura temporizzata delle tapparelle di casa per permettere l’ingresso della luce del giorno e l’innaffiatura programmata delle piante da appartamento.

 

Queste sono soltanto le funzioni base, davvero alla portata di tutti. Chi volesse interconnettere ogni impianto della casa potrebbe perfino collegare il proprio sistema di climatizzazione alle previsioni del tempo o progettare il proprio impianto di illuminazione con spegnimento automatico della luce nelle stanze vuote, automatizzare gli impianti sonori o il monitoraggio della stanza dei piccoli con rilevazione del pianto.

 

Incredibile a dirsi, ma non a farsi!

Buono a sapersi
È possibile automatizzare la casa al momento dei lavori di ristrutturazione con un aggravio di costi di circa il 20% rispetto a quello di un normale impianto elettrico. Questo costo sarà ampiamente recuperato nel tempo grazie a una gestione ottimizzata dei consumi.