Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter
  • Carrefour Italia premia Orogel Soc. Coop. Agricola per il miglior progetto di benessere alimentare

Milano, 12 luglio 2017 – Sono 7 le aziende italiane, selezionate tra gli oltre 600 fornitori a marchio di Carrefour Italia coinvolti nel progetto “Grande sfida dei fornitori per l’alimentazione e il benessere”, che si sono aggiudicate i riconoscimenti dedicati alle iniziative messe in atto per l’attenzione al benessere alimentare.                                                                

Orogel SOC. COOP. AGRICOLA, con il progetto “Linea Benessere”, è risultata il vincitore assoluto del concorso giunto quest’anno alla terza edizione. La “Grande sfida dei fornitori per l’alimentazione e il benessere” ha avuto l’obiettivo di valorizzare le aziende fornitrici che si sono distinte per progetti dedicati alla qualità della filiera, dei prodotti offerti e per il valore aggiunto apportato in termini di territorialità e trasparenza.                                                                                                                                                                                                         

I progetti presentati per la Grande Sfida dei Fornitori di quest’anno sono stati numerosi e rilevanti per investimenti e capacità innovativa. La società LAEMMEGROUP S.r.l., società indipendente leader nelle soluzioni per la sicurezza alimentare, ne ha giudicato l’efficacia e la portata innovativa in rapporto ai settori di appartenenza. Sulla base di questi elementi è stata poi stilata la classifica delle 7 aziende più virtuose ognuna in uno specifico ambito, per i quali Carrefour Italia ne ha riconosciuto un premio di categoria, tenendo in considerazione l’impegno nella proposta di prodotti e non solo, pensati per il benessere alimentare del cliente.                                                                                                                                                                                                      

Ogni progetto è stato successivamente valutato da una giuria che ha contribuito a selezionare il fornitore vincitore fra la rosa di candidati individuati nelle singole categorie. In questa edizione, l’azienda che si è aggiudicata il premio finale è stata la OROGEL SOC. COOP. AGRICOLA di Cesena (FC).                                                                                                                                                                             

Per Grégoire Kaufman – direttore Commerciale e Marketing Carrefour Italia - "Il benessere alimentare è un tema di massima importanza per Carrefour e rappresenta il cuore della maggior parte delle nostre scelte strategiche. Puntiamo quindi, sempre di più, su filiere e produzioni locali di alta qualità, per contribuire al  benessere dei nostri consumatori, che sensibilizziamo ogni giorno ad una sana e corretta alimentazione. Con “La Grande Sfida dei Fornitori” oggi premiamo con orgoglio aziende leader che ci aiutano a raggiungere questo importante obiettivo”.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   

Queste le sette aziende finaliste e i relativi premi di categoria:

1.            AMADORI (GESCO s.c.a.) - San Vittore di Cesena (FC) – vincitrice premio “BUONE PRATICHE D’ALLEVAMENTO”

Amadori è uno dei principali leader nel settore agroalimentare italiano, azienda innovativa e specialista del settore avicolo. Il progetto “Pollo Campese Amadori, allevato all’aperto senza uso di antibiotici” prevede l’eliminazione totale dell’uso di antibiotici nell’allevamento di pollo Campese, allevato all’aperto. Si tratta di un progetto pilota poiché l’azienda sta cercando di eliminare l’uso di antibiotici anche su altre filiere avicole, in un’ottica di riduzione generale nell’uso di antibiotici. Il progetto coinvolge l’intera filiera produttiva e quanto realizzato ha fornito il know-how aziendale per ottenere anche sulle altre filiere risultati molto significativi: nella filiera pollo l’80% di riduzione di antibiotici dal 2011 al 2016, e il 50% solo nell’ultimo anno; nella filiera tacchini -60% dal 2011 al 2016 e -30% solo nell’ultimo anno. Negli ultimi 2 anni tutti i dati di consumo di antibiotici sono validati da un ente esterno accreditato (CSQA).                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                   

2.            CasArrigoni s.r.l. - Taleggio (BG) - vincitrice categoria “PROMOZIONE STILI DI VITA”

CasArrigoni, piccola azienda specializzata nella stagionatura e selezione, di formaggi DOP, tradizionali, Biologici, da anni cerca di valorizzare il territorio e rilanciare a livello mondiale alcune delle produzioni più caratteristiche della tradizione casearia lombarda e locale.

Il progetto ha previsto l’inserimento, nella propria gamma di referenze di due prodotti, Gorgonzola e Taleggio, derivanti da latte ottenuto in regime Biologico e Biodinamico.

Rispetto all’agricoltura biologica, oltre a non usare alcun prodotto chimico, la biodinamica richiede la salvaguardia della fertilità del terreno, ricchezza insostituibile.

Produrre e distribuire prodotti biodinamici consente di assecondare le richieste dei consumatori più esigenti, che vogliono mantenere uno stile di vita “naturale” basato sul consumo di alimenti certificati e nel rispetto degli equilibri della natura e del benessere animale ma anche di raggiungere una condizione di sostenibilità economica di tutti gli attori della filiera “biodinamica” grazia alla quale è possibile garantire il rispetto dei suoi punti cardine. Questo progetto è stato sviluppato in partnership con Cascine Orsine (Bereguardo – PV), attualmente uno dei produttori più significativi di latte biodinamico, Caseificio Gelmini (Besate – MI) e Caseificio Zuvadelli (Quintano - CR).                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                         

3.            C.I.C.O. SOC. COOP. AGRICOLA - Tresigallo (FE) – vincitrice categoria “EDUCAZIONE ALIMENTARE”

Società consorzio di cooperative fondata nel 1997, le cui aziende associate producono frutta e verdura, C.I.C.O. è sempre stata sensibile alla tematica del benessere umano e alla corretta nutrizione.

In un’ottica di comunicazione e sensibilizzazione al consumo dell’ortofrutta fra i più piccoli, ha elaborato il progetto “Frutta e verdura: un arcobaleno di salute” in collaborazione con la Presidenza e le insegnanti della Scuola per l’Infanzia “Sacra Famiglia” di Stienta (      Rovigo). Il laboratorio è stato finalizzato alla diffusione, fruizione, conoscenza nella scuola dell’infanzia dell’ortofrutta, per promuovere una sana educazione alimentare suggerendo un maggior consumo di frutta e verdura. Si è trattato di una progetto pilota al momento limitato ad una sola scuola, per l’A.S. 2017-2018 però è già stato presentato in altre 4 Scuole dell’Infanzia della provincia di Ferrara per valorizzare anche il territorio e i suoi prodotti.                                                                                                                                                             

4.            COMPAGNIA EUROPEA ALIMENTI E NATURA S.r.L. – Cassina de’ Pecchi (Mi) – vincitrice categoria “ESIGENZE ALIMENTARI PARTICOLARI”

Azienda produttrice di prodotti da forno, sin dalla sua nascita, ha proposto prodotti dal profilo nutrizionale equilibrato, senza zucchero e a ridotto contenuto di grassi.

Negli ultimi anni ha sviluppato biscotti e merendine a basso indice glicemico.

L’indice glicemico (IG) di un alimento indica l’incremento glicemico indotto dall’ingestione di una porzione di quell’alimento rispetto ad uno di riferimento (glucosio o pane bianco) a parità di contenuto di carboidrati.

Il progetto ha quindi come obbiettivo in primis il poter proporre sul mercato prodotti da forno dedicati a fasce di consumatori con patologie conclamate e/o semplicemente attenti allo stile di vita e ai profili nutrizionali dei diversi alimenti. Gli studi sperimentali sui prodotti sono stati effettuati in collaborazione con l’Università di Pavia, reparto di Farmacobiochimica e Nutrizione del Benessere e con l’Ospedale di Niguarda Milano, reparto di Diabetologia.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 

5.                OROGEL SOC. COOP. AGRICOLA – Cesena (FC) – vincitrice assolute e nella categoria “INFORMAZIONE AL CONSUMATORE”

Orogel è una cooperativa di agricoltori italiani che ad oggi conta più di 800 dipendenti e da 50 anni produce prodotti ortofrutticoli. Da sempre la qualità e il benessere dei consumatori è al primo posto e con il progetto “Linea Benessere" si vuole comunicare ai consumatori, attraverso i prodotti della linea omonima, il valore del cibo e dell’alimentazione sana, mirata a prevenire patologie problematiche per il mantenimento della salute.

Proprio per questo motivo OROGEL ha preso parte a diversi progetti scientifici e di ricerca oltre ad aver partecipato a convegni, portando un contributo sull’ esperienza in termini di benessere, alimentazione sana e corretta. L’informazione parte dall’etichettatura dei prodotti e si approfondisce sul sito web aziendale nonché con la partecipazione a convegni e momenti di diffusione scientifica.                                                                                                                                                                                                                               

6.                   NUOVA RUGGERI s.r.l. – Cremona – vincitrice categoria “PROFILO NUTRIZIONALE”

Nuova Ruggeri nasce nel 1963 a Cremona e da sempre produce prodotti dolciari da forno.

Con la Linea Leggermente l’azienda ha voluto creare due brioches con un profilo nutrizionale adatto ai bambini e gli adulti, che vadano a posizionarsi vicino alle merendine tradizionali e non nel salutistico vero e proprio. Oltre alla sostituzione dell’olio di palma con olio di girasole che apporta una notevole riduzione dei grassi insaturi, si è puntato ad una forte diminuzione degli zuccheri aggiunti e dei grassi senza però utilizzare dolcificanti artificiali ma solo con l’utilizzo di frutta o prodotti naturali, tutto questo senza compromettere il profilo organolettico e soprattutto la durata del prodotto.

Sono quindi nate MusliPan, che abbina tutte le caratteristiche nutrizionali e organolettiche del muesli alla facilità e golosità della classica merendina e Pansoffio, che racchiude al suo interno tutte le caratteristiche del riso, del germe di grano, dello yogurt e dei frutti rossi senza rinunciare alla golosità di una buona brioches.                                                                                                                                                                                                                         

7.                   RISERIA VIGNOLA GIOVANNI S.p.A.– Balzola (AL) – vincitrice categoria “BUONE PRATICHE AGRONOMICHE”

Riseria Vignola, da cinque generazioni lavora riso e cereali. Dal 2016 ha iniziato la coltivazione del riso con la tecnica della pacciamatura, un progetto innovativo per questo settore ma una tecnica già conosciuta per altri tipi di coltivazioni (fragole, meloni, ortofrutta in genere).

Grazie a questa tecnica è possibile ottenere una coltivazione biologica garantita (assenza di trattamenti chimici) e assolutamente sostenibile, infatti consente, tra i diversi aspetti:

             Un minore utilizzo di fertilizzanti organici (più del 40% in meno)

             Una forte riduzione nella quantità di seme utilizzato per ettaro (da 220 kg/ettaro a 40 kg/ettaro)

             Una grande riduzione nell’utilizzo di acqua e un miglior controllo delle erbe infestanti

             Una minor densità di semina che permette di avere piante più sane e vigorose.

Nl 2016 il progetto ha coinvolto 300 ettari di coltivazioni sui campi di proprietà della famiglia Vignola, nel 2017 sono stati sminati a pacciamatura 800 ettari sui 1550 di proprietà.

 

Domande o dubbi?
Responsabile comunicazione
Centralino Carrefour Italia
Tel. 02 48251
Leggi gli ultimi comunicati stampa
Il via “Be A Super Hero” di Carrefour Italia: 500 mila euro per i diritti dell’infanzia a Onlus scelte direttamente dai clienti
Etichettatura riso: Carrefour Italia prima Gdo ad aderire a “Riso 100% Italiano”
Carrefour Italia premia Orogel Soc. Coop. Agricola per il miglior progetto di benessere alimentare