Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter

Braciola di bovino adulto con Pecorino Romano DOP, aglio e prezzemolo Saper scegliere

  1. Argomento Gourmet
  2. Fetta di carne o involtino?

  3. Condividi

Nel dialetto napoletano il termine braciola non indica, come avviene in altre parti d'Italia, una fetta di carne ricavata dalla lombata, ma un involtino di carne, di pesce o di verdure. Questo termine veniva già utilizzato da Ippolito Cavalcanti nella sua cucina teorico-pratica, per indicare degli involtini preparati con carne macinata condita con pane, aglio e prezzemolo, stesa a rettangolo e avvolta intorno a un bastoncino di lardo. Per gustare al meglio le braciole cuocile nel sugo, che poi potrai utilizzare per condire la pasta.



Ti potrebbe piacere anche...