Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter

Come scegliere il passeggino ideale Puericultura

  1. Argomento AbitudiniBambini
  2. Il passeggino dei sogni esiste. Ecco alcuni consigli su come trovarlo dalle autrici di Cacao Time

  3. Condividi

Quattro ruote, superleggeri, tre in uno, combinati, richiudibili, multiaccessoriati... Vi chiederete di cosa stiamo parlando, l’argomento in questione sono i passeggini.

Ci siamo rese conto che quando ci si trova a dover scegliere quale acquistare anche il più informato dei genitori può entrare in crisi! Non temete, esistono dei segreti e dei trucchetti per capire qual è il modello più adatto alle vostre esigenze. Ricordatevi che scegliere quello giusto è importante perché il passeggino è l’accessorio con la A maiuscola, l’accessorio che accompagnerà il bambino in tutti i suoi spostamenti per almeno tre anni.

La prima cosa a cui si pensa quando si parla di bambini è la sicurezza, quindi affidatevi a passeggini saldi, ben strutturati e soprattutto controllate che siano dotati della famosa cintura di sicurezza che deve essere ad allaccio quintuplo. Le cinture vanno sempre utilizzate, soprattutto quando i bambini iniziano a muoversi molto e ad avere voglia di esplorare il mondo circostante.

Una volta fatti tutti i test di sicurezza si passa alla scelta del modello. Iniziamo con gli ultraleggeri, sono comodi e estremamente utili se si abita in città, si usano i mezzi pubblici, si fanno molte scale o se il bagagliaio della macchina non è gigantesco. Di solito gli ultraleggeri sono anche ultrafacili da chiudere, basta una sola mano. A proposito di mani, considerate anche l’impugnatura che può essere unica o separata: nel primo caso potrete pilotare il passeggino con una mano, funzionale quindi se avete l’altra impegnata, nel secondo vi occorreranno sempre entrambe le mani.

I passeggini tradizionali a 3 o 4 ruote sono ideali se non si hanno problemi di spazio e trasporto. Sono dotati di tutti i comfort per il bambino: un’ampia seduta, ruote grandi, freni e sistemi di bloccaggio.

La terza opzione è il modello 3 in 1, composta da un telaio che può accogliere la carrozzina, l’ovetto trasportabile e la seduta del passeggino. In questo caso si può godere di un solo oggetto con tre moduli intercambiabili che lo rende molto funzionale e versatile ma piuttosto pesante.

La scelta degli optional è la parte più divertente, ce ne sono davvero per tutti i gusti! Ci sono gli ombrellini da sole o da pioggia, utilissimi nei modelli senza capottina. Ci sono i braccioli, utili per i più piccini che vi si aggrappano, un po’ più scomodi per i più grandi che li vivono come ostacolo insormontabile. Il copri-gambe vi servirà nei mesi invernali o se abitate in luoghi particolarmente freddi.

Attenzione alle borse mamma, quelle troppo ingombranti rischiano di sbilanciare il peso e far ribaltare il passeggino.

L’ultimissimo consiglio prima di lasciarvi all’ardua scelta riguarda il tessuto, ricordatevi che il passeggino è un oggetto destinato a sporcarsi, scegliete quindi un modello sfoderabile e lavabile in lavatrice.

Buone passeggiate a tutti!



Nei nostri ipermercati trovi tante tipologie di passeggini
Ti potrebbe piacere anche...