Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter

Se il piccolo piange sempre Puericultura

  1. Argomento FastidioLacrimeNeonato
  2. I bambini di solito piangono per una di queste ragioni: fame, sete, sonno. A volte però le cause ci sono incomprensibili.
    Che cosa fare?

  3. Condividi
Se il piccolo piange sempre

La preoccupazione principale di ogni genitore è quella di far stare bene il proprio piccolo ma a volte, anche correttamente nutriti e idratati e riposati, i piccoli piangono disperatamente.

Le cause possono davvero essere molte. Insospettabilmente, una delle più comuni è il caldo: i neonati patiscono molto più degli adulti - soprattutto in inverno quando tendiamo a coprirli eccessivamente - poiché il loro sistema di termoregolazione non è ancora sviluppato completamente. Proviamo allora a togliere vestiti e calzine e a lasciarli solo con il body.

I neonati e tutti i bambini sono delle piccole spugne e se avvertono tensione tra i genitori spesso "protestano" piangendo. Ma può bastare anche una telefonata irritata con l'idraulico a causare al piccolo un piccolo dissesto emotivo, dal momento che non riconosce più i toni abituali (di solito affettuose) delle voci a lui care.

Un'altra ragione può ritrovarsi nei cambiamenti: piccoli spostamenti, viaggi, differenze negli orari di pappa e nanna, mutazioni dei suoni e delle luci dell'ambiente in cui si trova causano spesso disagio e, se il bimbo piange spesso, andrebbero proprio evitati.

Infine sfatiamo un luogo comune: il pannolino sporco. In realtà il bambino non avverte fastidio prima di molte (cinque-sei) ore e quindi il normale cambio dopo la poppata o dopo la nanna sono più che sufficienti per farlo stare bene.





Magari il bimbo ha caldo, scopriamolo
Liti casalinghe lo turbano
Nanna: NO ai cambiamenti dei ritmi
Buono a sapersi

Se proprio ogni tentativo è vano e il vostro piccolo non riesce a calmarsi, chiedete consiglio al pediatra. Magari il problema sono le piccole coliche del neonato e saprà suggerirvi il rimedio migliore.

Ti potrebbe piacere anche...