Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter

Insonnia in gravidanza Gravidanza

  1. Argomento RimediSonnoVeglia
  2. Quando si è in dolce attesa, è molto frequente soffrire di insonnia. In genere accade verso la fine della gravidanza, ma può succedere anche prima, molto prima. La stanchezza, abbinata al subbuglio ormonale, può portare anche a una lieve depressione. Ecco qualche suggerimento per combatterla.

  3. Condividi
Insonnia in gravidanza

Se nel primo trimestre della gravidanza si vorrebbe dormire ovunque, quando si avvicina la data del parto, e il pancione si fa più ingombrante e pesante, le cose possono cambiare.

Di solito si fatica ad addormentarsi e a riaddormentarsi, soprattutto dopo i risvegli notturni dovuti alle soste in bagno. Le ragioni sono molteplici e non riguardano solamente un particolare stato di attivazione ormonale che ci rende - fisiologicamente - più vigili e deste. Il pancione è grosso e si fa fatica a trovare una posizione rilassante: supina si ha l'utero in gola, sul fianco si sente il piccolo tirare in basso, a pancia in giù non se ne parla. Insomma, un disastro.

Anche se non abbiamo ancora un pancione grossissimo, può capitare di faticare e di farsi piano piano prendere da paure, preoccupazioni, tristezza che attanagliano chiunque soffra di carenza di sonno, rendendoci, la mattina dopo, più irritabili e ansiose.

In gravidanza non è possibile assumere farmaci (se non sotto stretto controllo medico), ma per fortuna esistono rimedi naturali e piccole astuzie a cui possiamo ricorrere.

Crearci una stanza accogliente, buia, con un profumo per noi gradevole, non troppo calda, silenziosa, può essere di grande aiuto. Tisane rilassanti come camomilla e tiglio, se assunte con regolarità durante tutta la giornata, possono fare miracoli. Aiutiamoci anche con un’alimentazione leggera, senza grassi, dolci e troppe proteine.

Infine, pratiche come lo yoga o il training autogeno hanno percentuali di successo molto elevate tra le quasi mamme.





Se nel primo trimestre della gravidanza l
In gravidanza non è possibile assumere farmaci
Buono a sapersi

Se la situazione è davvero disperata, la cosa migliore è rivolgerci al nostro medico di fiducia.

Ti potrebbe piacere anche...