Questo sito usa cookie tecnici e cookie di profilazione, anche di terze parti, al fine di rendere più rapido e migliore il suo utilizzo e per inviarti messaggi pubblicitari in linea con le preferenze da te manifestate durante la navigazione. Se vuoi saperne di più o modificare le impostazioni del tuo browser relativamente ai cookies, fino ad eventualmente escluderne l’installazione, premi qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.
Accedi
Accedi
Cancellazione profilo
Cancellazione Carta PAYBACK
Iscriviti alla newsletter

Gatti in vacanza: libera uscita oppure no? Amore per i gatti

  1. Argomento AccoglienzaRegoleViaggio
  2. I gatti sono creature abitudinarie e particolarmente affezionati al padrone. Per questo essere lasciati a casa durante le vacanze può costituire per loro un vero disagio, ma per portarli con noi dobbiamo assicurarci che la loro routine quotidiana non sia completamente stravolta. Ecco qualche consiglio per una vacanza rilassante per noi e per loro.

  3. Condividi
Gatti in vacanza: libera uscita oppure no?

Oggi sono moltissime le strutture - hotel, residenze, campeggi, agriturismi - che accolgono i gatti, per cui con un po' di organizzazione potremo portare il nostro micio in vacanza senza problemi.

TRASPORTI
Treno, aereo o automobile? Per far viaggiare il micio in sicurezza e confort sono necessarie alcune precauzioni. In auto ci vorrà una grata che gli permetta di muoversi liberamente ma senza interferire con le manovre di guida. Fondamentale è una buona aerazione del veicolo quindi aria condizionata sì ma ogni tanto apriamo un po' i finestrini per il ricambio. I gatti non amano il sole diretto quindi una buona idea sono anche le tendine rimuovibili ai finestrini.
Se invece possediamo già un trasportino va benissimo per viaggi brevi. Per quelli lunghi dovremo - ogni 2 ore più o meno - farlo uscire e consentirgli di bere, muoversi un po' e sgranchirsi. Proprio come è consigliabile per noi.
In aereo (ma anche in treno) è necessario rivolgersi alla compagnia perché ognuna ha le sue regole che a volte si applicano addirittura alla razza o alla lunghezza del pelo. Spesso forniscono loro tutta l'attrezzatura necessaria quindi è importante mettersi in contatto con almeno uno e meglio due mesi di anticipo rispetto alla data di partenza.

ATTREZZATURA
I gatti hanno meno esigenze dei cani, ma è importante avere sempre con noi una ciotolina per l'acqua, del cibo e i suoi croccantini preferiti. Pianifichiamo sempre una durata più lunga per gli spostamenti così da consentire le necessarie soste e, per esempio, farlo scendere dall’auto. In questo caso dotiamoci anche di guinzaglio per evitare che scappi. Portiamo anche i suoi giochi preferiti, lo aiuteranno a sentirsi "a casa".

STRUTTURE
Il web è una risorsa unica per individuare l'hotel giusto ma, prima di partire, è bene informarsi sulle "regole della casa" perché ogni struttura ha le sue. Ad esempio: dobbiamo provvedere noi alla vaschetta dei bisogni? Alla cuccetta? Possono dormire all'interno o devono stare all'esterno? I balconi hanno la rete di protezione? La nostra scelta dovrà ricadere su ciò che si avvicina di più alla routine del nostro micio. E ricordate che l’ideale è che ci siano zone recintate dove lasciarlo libero.







In auto fermiamoci ogni tanto per far scendere il gatto
Portiamoci una ciotola per farlo bere
Meglio se ci sono aree esterne dove può scorazzare
Buono a sapersi

Ovviamente facciamo i debiti scongiuri, ma informiamoci prima di partire dove si trovano il veterinario e il pronto soccorso felino più vicini. Non si sa mai.

Ti potrebbe piacere anche...